I PERCHE' CHE FANNO CRESCERE SANI

I vaccini antinfluenzali fanno quel che possono…..

Un recentissimo studio pubblicato da Eurosorveillance (http://goo.gl/qrkzQw) sull’ efficacia sul campo del vaccino inattivato per l’influenza (preparazione per la campagna antinfluenzale 2012/2013) per le categorie di adulti ad alto rischio, mette in evidenza una “moderata efficacia rispetto al ceppo A (H3N2) e B e bassa efficacia rispetto al ceppo A (H1N1)”.
Lo studio molto ben condotto ci conferma che la vaccinazione antinfluenzale, pur restando l’unica arma che abbiamo per limitare le complicazioni gravi nei soggetti ad alto rischio, ha evidenti deficit di efficacia legati sia alla capacità dei virus influenzali di mutare rapidamente (quello che sembra stia avvenendo proprio quest’anno nei confronti del vaccino 2013/14) sia alla limitata capacità di stimolare il sistema immunitario, in particolare in alcuni malati ad alto rischio. Proteggere le categorie a rischio con la vaccinazione rimane indispensabile ma non dobbiamo dimenticare un’altra semplice azione di provata efficacia: lavarci frequentemente e a lungo le mani.
influenza 1

Share